Chat di classe: siamo pronti?

Come sopravvivere al gruppo dei genitori in What’sApp!
✦1. Buongiorno/buonasera sopratutto in gif sono da evitare, riempiono la galleria.
✦2. Opinioni politiche, questioni sociali e etiche si esprimono al bar.
✦3. Fare domande chiuse a cui si risponde si o no!
✦4. Evitiamo di ringraziare sempre: basta un pollice in su.
✦5. Silenzia le notifiche: quando avrai tempo ci dedichi due minuti.
✦6. Per rispondere a dei messaggi passati, recuperali nella chat e rispondi, altrimenti non si sa a cosa ti riferisci.
✦7. No polemiche: rispondi con il silenzio. Tanto andrà a sfogarsi altrove.
✦8. No comunicazioni personali, anche se riguardano le liti tra i figli.
✦9. Mai uscire dall’ambito scolastico: concordare un aperitivo tra pochi non è gradito. Crea un’altra chat momentanea.
✦10. Privacy: i documenti e foto pubblicate fuori dalla chat sono una violazione, vale anche per gli screenshot. È punibile chi l’esporta!
✦11. Descrivere il gruppo nelle impostazioni, il rappresentate con l’avvento dei social ne diventa anche moderatore.
✦12. Chiedere, in occasione di eventi, di poter pubblicare le foto sul gruppo. Qualcuno potrebbe offendersi: perché non presente, o perché non ha un buon rapporti con i soliti attivisti di classe o semplicemente non gli piace come viene in foto.
La chat di gruppo è un grande supporto d’informazione ma resta la comunicazione con il rappresentante fondamentale. E tu come gestisci le notifiche di classe?CHIAMA ORA

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: